Metaverso: di cosa si tratta?

Metaverso. Metaverse è una nuova tecnologia in cui stanno investendo giganti della tecnologia come Facebook e Microsoft. Che cos’è, come funziona e come sono correlati?
Metaverse è un termine coniato da Neil Stephenson in Snow Crash (1992), un libro di fantascienza cyberpunk che descrive una sorta di realtà virtuale distribuita su Internet in cui una persona è rappresentata in tre dimensioni attraverso un avatar. Metaverse è una parola composta di ‘Meta’ e ‘Universo’, che significa ‘oltre’ in greco.

Ultimamente non si è parlato molto del Metaverso, poiché giganti della tecnologia come Facebook (Meta) e Microsoft hanno deciso di investire in questa nuova tecnologia che sarà la prossima vera cosa per la tecnologia. Per rimanere vigili, diamo un’occhiata a cosa è e come questa nuova tecnologia cambierà il nostro modo di vivere.

Metaverso cos’è?

Il termine metaverso è apparso per la prima volta nel 1992 nel romanzo di fantascienza “Snow Crash” di Neil Stevenson. Qui ha descritto come la realtà virtuale è distribuita su Internet. Qui, una persona è rappresentata in tre dimensioni attraverso un avatar. Gli esseri umani possono realizzare ciò che vogliono in 3D, che si tratti di negozi, uffici, discoteche e potenzialmente aperti agli utenti. Esempi di metaversi sono MMORPG e chat room 3D come Second Life o Active Worlds.

L’idea alla base del Metaverso è quella di avvicinare l’esperienza online al mondo reale attraverso interazioni tra soggetti umani che possono accedere a nuove opportunità creative, sociali ed economiche. Pertanto, il metaverso è un universo complementare e interconnesso con il mondo reale. Attraverso una tecnologia all’avanguardia, incontreremo persone in ambienti virtuali e faremo dei nostri cinque sensi uno strumento per entrare in un nuovo mondo.
Questa Internet futuristica apre nuove prospettive non solo nella vita, ma anche nel mercato.

Una definizione

Mentre gli amministratori delegati delle principali società di telecomunicazioni Internet come Mark Zuckerberg (Facebook), Satya Nadella (Microsoft) e Jenhsun Huang (Nvidia) stanno investendo miliardi di dollari in questo progetto, il metaverso è attualmente solo una struttura concettuale. Tuttavia, puoi verificare alcune caratteristiche diverse da Internet e dalla tecnologia, come la realtà aumentata, la realtà aumentata e la realtà virtuale. Matthew Ball sottolinea che questa non è solo un’evoluzione di Internet, ma una forma completamente nuova di informatica.

L’esempio di Second life

Nell’infrastruttura online 3D “Second Life” dal 2003, gli utenti possono accedere ai propri avatar in uno spazio virtuale da loro creato, dove possono stabilire contatti, condurre affari, giocare o comunicare. Second Life è stato sviluppato da Linden Lab come piattaforma open source ed è stato utilizzato da circa 1 milione di utenti nel 2013. Questo non è un gioco online nel vero senso della parola in quanto non esiste il concetto di vincitore, perdente o traguardo. Molte aziende, tra cui Microsoft, Intel, IBM e Adidas, stanno lavorando attivamente con i negozi nel mondo virtuale, il che apre nuove opportunità per il marketing virtuale. Negli ultimi 17 anni, Second Life è stata una delle prime versioni di un metaverso di base.

Come funziona il Metaverso?

Il metaverso è ancora agli inizi, ma le sue caratteristiche principali stanno iniziando a materializzarsi.
Si tratta di spazi tridimensionali in cui l’utente si muove liberamente con l’ausilio di un avatar. Puoi giocare, creare, lavorare e persino stipulare contratti commerciali in questo mondo virtuale. In breve, puoi fare cose come la vita reale. Metaverse non è di proprietà di una società, ma di una struttura tecnica comune. Gli spazi virtuali possono essere creati da te per l’utilizzo da parte di altri utenti.

Tecnologie come la realtà aumentata e la realtà ibrida vengono utilizzate per consentire la connessione tra il mondo reale e lo spazio digitale.
Puoi usare valute virtuali e reali. Lo spazio virtuale si basa su standard tecnologici interoperabili, protocolli, interoperabilità, risorse digitali come NTF e leggi che regolano la tecnologia e l’uso della blockchain. Il metaverso opera quindi sul principio di creare il proprio corrispondente virtuale (avatar), come si può intuire, e, proprio come nella vita reale, il denaro.

Entrare nel Metaverso

Chiunque disponga dell’attrezzatura necessaria, come una connessione Internet e una velocità di navigazione sufficiente, può entrare nel metaverso. Il requisito principale è avere un avatar per rappresentare la propria identità digitale e poter partecipare al mondo virtuale, esplorare l’ambiente e interagire con gli utenti online.
Poiché Metaverse è una tecnologia in fase iniziale, non ci sono ancora requisiti standard per partecipare oltre ad avere un avatar e un portafoglio di criptovaluta. Ogni percorso virtuale può impostare le proprie regole. Ad esempio, per accedere a Meta-Metaverse (Facebook), devi utilizzare il visualizzatore di Oculus VR Quest 2 oltre al tuo account Facebook.

Ti potrebbe interessare anche: Un visore per la realtà virtuale con computer integrato