Canon sviluppa un sensore per fotocamere da 250 megapixel

La società di elettronica Canon ha sviluppato un sensore per fotocamere da ben 250 megapixel.

Questo sensore per fotocamere è abbastanza sensibile da leggere scritte sul lato di un velivolo da una distanza di 18 km. Tuttavia, è improbabile che questo sensore possa trovare la sua strada nell’uso con telecamere interne o smartphone. Invece, un sensore ad altissima risoluzione potrebbe trovare un utilizzo nei sistemi di sorveglianza o altre applicazioni specializzate.

Canon ha affermato di aver superato diversi ostacoli tecnici per ottenere un corretto funzionamento del sensore. In particolare, ha detto di aver affrontato e risolti i problemi di segnale e temporizzazione introdotte dalla lettura dei dati di 250 milioni di pixel (19.580 x 12.600). I dati sono stati letti dal chip alla strabiliante velocità di 1,25 miliardi di pixel al secondo. Ciò secondo Canon richiedevano dei sistemi di elaborazione del segnale molto migliori di quelli attuaali, così da assicurare che lo scatto della foto fosse ben coordinata.

Questo innovativo sensore per fotocamere misura 29,2 millimetri per 20,2 millimetri. Vale a dire che è molto più piccolo dei sensori presenti su molte fotocamere digitali da 35mm. I singoli pixel sul sensore hanno una dimensione di circa 1,5 micron. Questa è circa la stessa dimensione di quelli trovati sulle telecamere di consumo.

Il dottor Konstantin Stefanov, un ricercatore senior presso il Centro della Open University for Electronic Imaging, ha detto che è stata una “impressionante” prodezza tecnica riuscire a far funzionare questo sensore per fotocamere. “I sensori possono essere anche più grandi. Ma la domanda è perché si dovrebbe volere che siano più grandi, dato che man mano che aumentano le dimensioni, si hanno sempre maggiori problemi.

Sensore Canon

Avere un sensore per fotocamere di grandi dimensioni significa che lo si può leggere solo una volta ogni pochi secondi, quindi sarebbe utile solo per applicazioni specializzate, come l’astronomia o la sorveglianza.”

Canon ha affermato anche che il sensore potrebbe anche essere impiegato nell’acquisizione video, ma solo a cinque fotogrammi al secondo – rendendolo così di gran lunga più lento rispetto al necessario per un film. Tuttavia, i video clip sono stati catturati 125 volte più alti in risoluzione di quelli standard HD e circa 30 volte dei video 4K.

Dott Stefanov ha affermato inoltre che sarebbe anche possibile costruire sensori più grandi, e alcuni di questi potrebbero trovato ruoli in applicazioni molto specializzate come macchine a raggi X per gli ospedali, in cui il sensore ha già sostituito la vecchia lastra fotografica per catturare le immagini. Tuttavia, i miglioramenti in altri elementi di un sistema di imaging ha reso i sensori di grandi dimensioni, essenzialmente inutili. “Non c’è più bisogno di sensori troppo grandi, in quanto è possibile utilizzare quelli più piccoli e semplicemente delle ottiche migliori.”

“Aumentanre il numero di pixel non è l’unica strada percorribile.”